IL MURO – CRONACHETTA DRAMMATRONICA DI UNA CIVILE APARTHEID

Qual è il luogo adatto per accogliere le parole oggi? Quale la maniera di indirizzarle agli altri o di farle rimbalzare sul terreno della comunicazione? Quali sono i mezzi deputati a dar loro consistenza? E le parole possono ancora dipingere la realtà?  Troppo labili sono, in questo tempo, i confini tra ciò che effettivamente percepiamo…